23/04/2018

Crowdfunding, a oguno il suo. Modelli ad hoc per proggeo e pmi: ecco come scegliere

fonte ItaliaOggi

Una strada alternativa per superare le difficoltà di accesso ai finanziamenti tradizionali. Questa la vocazione del crowdfunding, ossia i finanziamenti collettivi tramite portali ad hoc. Uno strumento che sta promuovendo anche in Italia una nuova cultura imprenditoriale, offrendo rilevanti opportunità per le pmi. L’efficacia dell’utilizzo delle piattaforme di crowdfunding lo ha reso economicamente vantaggioso alle imprese perché ha facilitato l’incontro tra le stesse e i singoli investitori e donatori con costi sicuramente inferiori ad altri modelli di business tradizionali. Il rischio finanziario di piccoli progetti, che di solito sono percepiti come più rischiosi, può essere condiviso con un gruppo più ampio di investitori. Consente inoltre alle imprese, di convalidare idee e interventi prima di rivolgersi ai tradizionali finanziatori o organizzazioni finanziarie. L’accesso veloce al credito per le pmi e il riconoscimento di adeguate remunerazioni per gli investitori sono infine tra i punti di forza del crowdfunding. Ma come devono muoversi le pmi e gli investitori potenziali? Il fenomeno crowdfunding si è sorprendentemente imposto come alternativa al credito bancario e tra le imprese titolari deí progetti e gli investitori emerge sempre più la necessità di conoscere attentamente le peculiari caratteristiche che contraddistinguono i diversi strumenti.

Leggi l’articolo completo

Articoli Correlati