08/10/2018

Quotazione a misura di PMI

fonte ItaliaOggi

Una quotazione sartoriale, fatta cioè su misura per le pmi. Dove a ciascuna società vengono date le risposte giuste: «Che tipologia di investitori vuoi, quanto vuoi raccogliere», e così via. È questa l’opportunità che viene data alle società italiane, soprattutto di medie dimensioni e orientate sulla tecnologia, che hanno voglia di competere oltre confine.

Ad accompagnarle in questo primo passo di crescita verso la conquista di investitori internazionali c’è Euronext, borsa pan-europea, presente in nove paesi. «Siamo il primo gruppo borsistico in Europa e quinto al mondo per capitalizzazione con 1.300 emittenti quotati e un controvalore di 3,8 mila miliardi di capitalizzazione di mercato», spiega Giovanni Vecchio, direttore e rappresentante per l’Italia presso la sede di Milano, aperta a giugno dello scorso anno, che ha illustrato a ItaliaOggi Sette le strategie di Euronext.

Obiettivo è quello di portare le imprese italiane che hanno voglia di avere una visibilità all’estero direttamente a casa degli investitori internazionali, invece che portare gli investitori sul mercato finanziario italiano, che soffre dell’andamento del settore bancario e della instabilità politica ed economica. Tornasicchio a pag. 2 Le strategie della Borsa pan-europea, Euronext, a Milano a caccia di società hi-tech Pmi, la quotazione è su misura Investitori, capitali raccolti e circuiti tarati sull’impresa Pagina a cura DI ROXY TOMASICCHIO Una quotazione sartoriale, fatta su misura.

Dove cioè a ciascuna società vengono date le risposte giuste: «che tipologia di investitori vuoi, quanto vuoi raccogliere», e così via. È questa l’opportunità che viene data alle società italiane, soprattutto di medie dimensioni e orientate sulla tecnologia, che hanno voglia di competere oltre confine. Ad accompagnarle in questo primo passo di crescita verso la conquista di investitori internazionali c’è Euronext, borsa pan-europea, presente in 9 paesi. «Siamo il primo gruppo borsistico in Europa e quinto al mondo per capitalizzazione con 1.300 emittenti quotati e un controvalore di 3,8 mila miliardi di capitalizzazione di mercato», spiega a ItaliaOggi Sette Giovanni Vecchio, direttore e rappresentante per l’Italia presso la sede di Milano, aperta a giugno dello scorso anno.

Leggi l’articolo completo

Articoli Correlati